Monselice tra arte e storia sul cammino dei pellegrini

Festa provinciale del comitato CTG di Padova

 

Domenica, 27 maggio 2018
Monselice è città giubilare in virtù della Sacra Via delle Sette Chiese, sei stazioni intitolate alle sette basiliche romane dentro e fuori le mura.

Santuario delle Sette Chiese a Monselice

 PROGRAMMA

Ore 9.00   Ritrovo presso il museo-chiesa San Paolo ed inizio visita guidata partendo dal Museo Civico; si prosegue per il Santuario delle Sette Chiese e Villa Duodo.

Ore 12.30 Pranzo libero oppure nella settecentesca Villa Contarini.

Nel pomeriggio:

     Visita guidata al Castello, fortezza altomedievale che fu residenza dei Carraresi.

    La Santa Messa, riservata al CTG, sarà celebrata nella chiesa di San Martino.

 

 

Contributo:

10,00 ingressi museali, whispers.

15,00 pranzo completo presso Villa Contarini, piano nobile.

Adesione entro il 20 maggio 2018 al comitato o al gruppo di appartenenza.

 

Informazioni e iscrizioni:

Presidente Comitato Provinciale - Ivana Tosato: ivana.tosato@gmail.com - 348.5142117
Segretario Comitato Provinciale - Laura Mattietto: laura.mattietto@gmail.com - 340.3457809

Gruppo Arcobaleno, pres. Guido Favalli : ctgarcobaleno@gmail.com - 340.0884333
Gruppo Chiese e oratori aperti, pres. Donato Carbone: carbodon6@libero.it - 349.7553062
Gruppo La Specola, pres. Annarosa Ceccato: laspecola@ctgveneto.it - 340.5522764

Gruppo La Torre, pres. Andrea Ferrante: latorre@ctg.it - 340.8203558

Gruppo Il Burcio, pres. Maria Luisa Mazzetto: enbeghin@tin.it - 328.1164717
Gruppo Saccisica, pres. Rosa Lia Miotto: segreteria@ctgsaccisica.it - 340.4007009

 

Come arrivare:

Il Museo San Paolo si trova nel centro storico di Monselice (Via XXVIII Aprile, 1), a ridosso di Piazza Mazzini di fronte all'ufficio turistico ed al Palazzo della Loggetta. L'ingresso è in cima alla scalinata della Fontana.

In treno (Stazione di Monselice): linea ferroviaria Bologna – Venezia, linea ferroviaria Monselice – Verona.
In bicicletta: percorso con segnavia E2 “Anello dei Colli Euganei”. In autobus: www.fsbusitalia.it
In auto: Autostrada A13, Bologna-Padova, uscita Monselice; SS 16; SR 10 “Padana Inferiore”.
Parcheggi: “Campo della Fiera” a circa 200m, gratis; “Cava della Rocca” a 20m, a pagamento; Lungo Via XXVIII Aprile 1945, a pagamento.

 

Note:

Per chi lo desidera, salita facoltativa alla Rocca.

Il CTG Comitato Provinciale di Padova si riserva la facoltà di modificare l’ordine delle visite e programma per motivi

organizzativi senza alterare la qualità dei servizi.


ULTERIORI INFO

Monselice è città giubilare in virtù della Sacra Via delle Sette Chiese, sei stazioni intitolate alle sette basiliche romane dentro e fuori le mura, alle quali papa Paolo V, nel 1605, concesse il privilegio dell’”Indulgenza Plenaria", come testimonia l'iscrizione in latino "Romanis Basilicis Pares" sulla Porta Romana. È anche città medievale ricca di vestigia e monumenti che bene rappresentano quell’epoca storica. È, infine, un singolare crocevia di tre importanti strade: è tappa ospitale del cammino di Santiago di Compostela, del cammino di Sant’Antonio con riferimento al miracolo della “Donna di Monselice” ed è tappa della via Romea Germanica, antica strada romana di collegamento con il Nord Europa. 

Tra le molte bellezze che la città ci offre, visiteremo il Museo Civico insediato nell’antica Chiesa di San Paolo che conserva un affresco duecentesco, una delle prime immagini di San Francesco d’Assisi.  Da questo privilegiato punto di osservazione potremo ammirare la sottostante centrale piazza Mazzini con la Torre Civica. 

Apre “la più bella strada del Veneto” il quattrocentesco palazzo del Monte di Pietà con la raffinata loggetta settecentesca a colonne doriche. Il Castello, fortezza altomedievale che fu di Ezzelino III da Romano nel XIII secolo e poi residenza dei Carraresi, degli Scaligeri, dei Visconti; poi passato in proprietà alla famiglia patrizia veneziana dei Marcello. Infine dei Girardi, poi Cini, ed ora di proprietà della Regione del Veneto. 

Oltrepassata la Villa Nani Mocenigo, si incontra la possente costruzione romanico-gotica dell’Antica Pieve di Santa Giustina, che fu sede del canonicato attribuito al poeta Francesco Petrarca. Passata la Porta dei Leoni comitali, si giunge alla Rotonda del Belvedere - da cui si può godere di una magnifica vista sulla città e la pianura circostante – ed attraversata la Porta Romana si percorre la Via Sacra (progetto dello Scamozzi) che con un dolce pendio sale verso Villa Duodo e l’Oratorio San Giorgio dove, con quelle di altri santi, sono custodite le spoglie mortali di San Valentino. Alla sommità, con l’elegante complesso di villa Duodo, potremo ammirare la spettacolare Esedra di San Francesco d’Assisi ora dedicata a San Francesco Saverio.

Il pranzo si svolgerà nel piano nobile della settecentesca Villa Contarini, dimora dei nobili veneziani, pregevole per i suoi eccezionali stucchi e lampadari.

Una straordinaria guida ci accompagnerà per tutta la giornata: il prof. Riccardo Ghidotti direttore del Museo Civico, scrittore, poeta e saggista storico.  

La Santa Messa, riservata al CTG, sarà celebrata nella chiesa di San Martino. 

A tutti i partecipanti verrà, infine, consegnato l’attestato dell’avvenuto pellegrinaggio al Sacro Monte di Monselice.


 


 



 

Copyright © 2018 CTG